Vuoi smettere di fumare? Abbiamo la soluzione giusta per te

Sono centinaia le sostanze tossiche, decine delle quali anche cancerogene, rilasciate quando accendiamo una sigaretta. Qui di seguito le 11 più pericolose. Che il fumo sia una delle prime cause evitabili di morte prematura è noto da tempo, così come gli effetti di questa abitudine sulla salute. Ma che cosa accade quando si smette di fumare? Se state pensando di smettere e vi serve un incoraggiamento, seguite con noi gli effetti a catena della decisione di “uscirne”.
I primi benefici arrivano già dopo 20 minuti; quelli avvertibili, dopo 48 ore. Dalla capacità polmonare ai ritrovati sapori, passando per tosse, sintomi da astinenza e benefici a lungo termine: le conseguenze della migliore decisione che possiate prendere.
Cosa succede quindi:

  1. NEI PRIMI 20 MINUTI: LA PRESSIONE TORNA NORMALE (E PIEDI E MANI SI RISCALDANO)
  2. DOPO 2 ORE: INIZIA L’ASTINENZA
  3. DOPO 8 ORE: IL SANGUE INIZIA A RIPULIRSI
  4. DOPO 24 ORE: SI INIZIA A TOSSIRE
  5. DOPO 48 ORE: LA NICOTINA INIZIA A SPARIRE
  6. DOPO 48 ORE: RIPRENDIAMO A SENTIRE I SAPORI
  7. DOPO 72 ORE: INIZIA IL MOMENTO PIÙ DURO (PER LA VOLONTÀ)
  8. DOPO UN MESE: DIMINUISCE IL RISCHIO DI DIABETE
  9. DOPO 3-9 MESI: I POLMONI INIZIANO A “RIPULIRSI”
  10. DOPO UN ANNO: IL RISCHIO DI MALATTIE CARDIACHE È GIÀ DIMEZZATO
  11. DOPO 10 ANNI: IL RISCHIO DI TUMORE AI POLMONI SI DIMEZZA

Se vuoi ottenere un preventivo gratuito o una consulenza come smettere di fumare clicca qui…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *