Dove conviene acquistare le migliori “colombe” per Pasqua

Il dolce è il momento più delicato di un pasto. A Pasqua il più classico dei dessert è la fetta di colomba. Classica, al cioccolato o alla frutta non importa, basta che sia di qualità. Proprio per questo Stanislao Porzio, ideatore di Re Panettone, ha deciso di riunire tutti i migliori pasticceri d’Italia per “La Primavera è dolce”, una manifestazione che si svolge a marzo ogni anno pensata per far conoscere al pubblico i lievitati pasquali più buoni della Penisola. La location? Il paese di Saint Vincent, in Val d’Aosta, sede della storica Pasticceria Morandin, dove il lievitista Rolando Morandin con il figlio Mauro, la nuora Barbara e l’altra figlia Francesca spegneranno a breve le prime cinquanta candeline di attività.
In occasione della kermesse una giuria di esperti e giornalisti si è riunita per decretare il miglior lievitato di Pasqua. Abbiamo assaggiato 23 colombe classiche. I criteri di valutazione sono stati l’estetica, l’esame olfattivo e gustativo.
Tra le migliori la “Regina Colomba” di Salvatore Gabbiano di Pompei, la Colomba ai frutti di bosco di Merlo, la Vere amarene e limone candito per Rizzo, la Morandin, del padrone di casa, la Colomba alla pastiera per Alfonso Pepe, la focaccia ai grani antichi in versione colomba per Tabiano, la Colomba Primavera per Sal De Riso, la Colomba in vasocottura per Dianin, la Pan Caprese per De Vivo, la Classica per Gerri, la con marzapane per la Pasticceria Coppola, Alla frutta per la Mimosa di Tolentino, Limoncello della Costiera per Mennella, Albicocca e pere per Arleo, la classica della Pasticceria Beltrame ed infine un premio speciale per la Colomba alle mele candite di Canterino a Biella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *